Condividi questo articolo

Viaggi

Visita alla Casa de Colón

Visita alla Casa de Colón

Nel centro storico della città di Las Palmas di Gran Canaria, nel nord dell’isola di Gran Canaria, c’è un bell’edificio in stile coloniale conosciuto come la Casa de Colón, cioè la casa di Cristoforo Colombo che, a quanto pare, faceva tappa qui prima di intraprendere i suoi viaggi verso l’America. La casa apparteneva al primo governatore canario e fu usata da Colombo come punto di appoggio durante i suoi scali.

La Casa

Nel 1478 Juan Rejón, conquistatore spagnolo dell’isola di Gran Canaria, fondò il nucleo originario della moderna città de Las Palmas. Nel nucleo urbano erano presenti i palazzi più rappresentativi delle neonate istituzioni locali, come la casa del governatore. E’ in questo palazzo che Cristoforo Colombo si fermò nel 1492, quando, in rotta verso il Nuovo Mondo, ebbe bisogno di fare una sosta sull’isola per riparare una delle sue navi.

Questa casa è stata oggi trasformata in un museo aperto al pubblico tutti i giorni. Sui suoi tre piani sono distribuite tredici sale d’esposizione. In più sono presenti tre cortili, di cui uno arricchito da una preziosa arcata rinascimentale. L’edificio è in perfetto stile canario, costruito attorno ai tre patii, con balconi, fontane, palme e pappagalli. L’esterno unisce i tipici balconi di legno canari ad un stile decorativo plateresco.

L’esposizione

La casa di Colón è il posto ideale per apprendere qualcosa in più sulla cultura canaria e sulla cultura precolombiana nel Nuovo Mondo. Inoltre offre uno scorcio sulla vita dei coraggiosi avventurieri che resero possibile la scoperta del Nuovo Mondo e sui loro viaggi per mare.

Il primo piano è dedicato ai viaggi di Colombo. E’ un vero è proprio percorso didattico che guida il visitatore attraverso stemmi, insegne, carte nautiche, strumenti di navigazione, caravelle in scala, rotte e perfino una ricostruzione della cabina di una nave dell’epoca.

Al secondo piano si trovano un modello in scala dell’isola di Gran Canaria, accompagnato dalla cartografia dell’arcipelago. In una sala dedicata alla città di Las Palmas si può osservare l’evoluzione della città attraverso mappe, modelli in scala e documentazione grafica. Le restanti sale del piano sono dedicate alla pittura, con quattro tavole fiamminghe del XVI secolo, alcune pitture del pittore messicano José Páezalcuni dipinti provenienti dal Prado e, infine, opere di artisti canari del XIX e XX secolo.

La cripta è dedicata alla cultura americana precolombiana e ospita diversi reperti provenienti dagli scavi in Ecuador, Messico e Amazzonia. Dopo la conquista infatti le Isole Canarie, punto geografico strategico  nella rotta verso il Nuovo Mondo, conservarono col Nuovo Mondo rapporti di scambio sociale, culturale ed economico molto intensi.

Come raggiungere la Casa de Colón

L’edificio si trova a Vegueta, il centro storico della città di Las Palmas, tra le stradine contornate da edifici caratteristici.

Informazioni utili

L’ingresso è permesso dal lunedì al sabato dalle 10.00 alle 18.00 e di domenica dalle 10.00 alle 15.00. Il biglietto ha un costo di 4 € ed è gratuito per i bambini. Ogni primo fine settimana del mese l’ingresso è gratuito.

 

Condividi questo articolo

Fotografo per passione e scrivo per il web per professione. Immagini e parole le uso per comunicare al mondo il mio mondo. Credo in uno stile di vita minimalista ed itinerante, perché la felicità è nella semplificazione e nella scoperta.

Lascia un commento

I campi richiesti sono indicati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

7 + 6 =


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.