Condividi questo articolo

Viaggi

Visita al Cenobio de Valerón

Visita al Cenobio de Valerón

A nord dell’isola di Gran Canaria c’è uno dei più spettacolari giacimenti archeologici dell’arcipelago: il Cenobio de Valerón. Altrove sull’isola si trovano strutture simili, ma il Cenobio de Valerón è unico per le sue dimensioni. Questo sito archeologico è una fotografia della vita degli abitanti autoctoni dell’isola. Merita sicuramente una visita.

Che cos’è il Cenobio de Valerón

Il Cenobio de Valerón è un enorme granaio collettivo dove gli antichi abitanti dell’isola depositavano i cereali che erano alla base della loro dieta. E’ formato da più di 350 grotte, silos e cavità di differenti dimensioni, ricavati nella morbida roccia vulcanica e collegati tra loro a vari livelli. Una grande opera di ingegneria preistorica, degna di essere visitata per il suo grande valore culturale.

Ce ne sono molti di siti di questo tipo sull’isola di Gran Canaria. Caverne scavate nella roccia dalle antiche popolazioni native. Ma questo è sicuramente il sito più spettacolare che abbia visitato fin’ora. Gli antichi erano capaci di costruire maestose opere architettoniche malgrado i loro strumenti limitati. Si pensi alle Piramidi egiziane e alle costruzioni delle popolazioni native del Sud America. Il Cenobio de Valerón non si può certo paragonare a queste opere ma è comunque un lavoro imponente, una prova dell’aguzzo ingegno e delle abilità che una popolazione primitiva era in grado di sviluppare nel nome, in questo caso, della sopravvivenza.

Come raggiungere il Cenobio de Valerón

Il Cenobio de Valerón si trova nel nord della isola, a 3 km ad est del paesino di Santa María de Guía. L’auto è il mezzo più pratico per raggiungerlo, infatti non esistono autobus che portano direttamente al sito archeologico. Questo è un vero peccato per chi non è munito di auto ma quando si viaggia alle Canarie conviene pensare di noleggiare un’auto perché molte perle delle varie isole non sono facilmente raggiungibili con i pubblici trasporti. Dopotutto un’auto, se noleggiata sui siti giusti e con un certo anticipo, si rivela una soluzione molto economica.

In auto bisogna procedere lungo la strada GC-2 fino all’uscita 20 e poi proseguire per la GC-291 per meno di cinque minuti.

La visita al Cenobio de Valerón

Il sito è visitabile dal martedì alla domenica, dalle 10.00 alle 18.00. L’entrata è a pagamento e costa attualmente 3 €, mentre è gratuita per i bambini. La visita può avvenire in autonomia o con l’ausilio di una guida. La guida può essere prenotata anticipatamente solo dai gruppi con più di dieci persone. In ogni caso il sito è fornito di pannelli esplicativi in varie lingue (spagnolo, inglese e tedesco) che narrano la storia archeologica e geologica del sito, che possono tranquillamente sostituire una guida in carne ed ossa data la ridotta dimensione del sito.

Condividi questo articolo

Fotografo per passione e scrivo per il web per professione. Immagini e parole le uso per comunicare al mondo il mio mondo. Credo in uno stile di vita minimalista ed itinerante, perché la felicità è nella semplificazione e nella scoperta.

Lascia un commento

I campi richiesti sono indicati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

8 + 4 =


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.