Condividi questo articolo

Viaggi

Cercare lavoro alle Canarie: cosa fare passo dopo passo

Cercare lavoro alle Canarie: cosa fare passo dopo passo

Il sogno di vivere alle Canarie riguarda sempre più italiani, desiderosi di scappare da una situazione in continua discesa. Tuttavia trasferirsi alle Canarie per cercare lavoro non è facile. Ho parlato in un altro articolo di quali sono secondo me le categorie di persone che possono vantaggiosamente trasferirsi alle Canarie. Se non rientri in quelle categorie, il tuo trasferimento potrebbe essere un po’ più complicato. Ad ogni modo oggi voglio darti delle indicazioni, punto per punto, su come fare per trasferirti alle Canarie per cercare lavoro e ricominciare la tua vita in queste meravigliose isole.

Prerequisiti fondamentali per trasferirsi alle Canarie per cercare lavoro

I prerequisiti fondamentali per trasferirsi alle Canarie per cercare lavoro sono secondo me due:

  • poter contare su una certa autonomia economica;
  • parlare inglese e, possibilmente, tedesco.

L’autonomia economica per chi si trasferisce alle Canarie è fondamentale. Siamo in una regione della Spagna in cui il tasso di disoccupazione è piuttosto alto, quindi potrebbe volerci un po’ di tempo prima di riuscire ad inserirsi nel mondo del lavoro. Nel frattempo è meglio avere le spalle coperte, a meno che non si arrivi qui già con un contratto di lavoro in mano, cosa su cui può contare solo chi ha da offrire una forte professionalità.

La conoscenza delle lingue è fondamentale. I lavori da dipendente disponibili qui alle Canarie sono per lo più nel settore turistico e il turismo in queste isole è principalmente inglese e tedesco. Paradossalmente la lingua più importante qui non è lo spagnolo (che bisogna comunque conoscere perché è impensabile vivere in un paese senza parlarne la lingua ufficiale), ma proprio l’inglese. Tutti i ragazzi canari con una formazione universitaria nel settore turistico (che è un titolo di studio molto diffuso) padroneggiano questi due idiomi.

Come organizzare il trasferimento

C’è molto poco che si possa fare prima di partire. Trovare una casa dall’Italia è difficile e trovare un lavoro quasi impossibile. D’altronde queste cose è molto meglio farle sul posto. Quindi quello che ti consiglio di fare è prenotare un ostello per qualche giorno o, se le tue finanze te lo permettono, un albergo o un appartamento turistico.

Una volta sul posto puoi cercare con tutta calma un posto dove stare. In questo modo non avrai brutte sorprese, perché potrai vedere di persona i vari appartamenti come sono e in che zona si trovano. All’inizio io ti consiglio di cercare una stanza in un appartamento condiviso. Si tratta di una soluzione più facile da trovare e meno impegnativa. L’affitto degli appartamenti infatti spesso prevede contratti lunghi e vincolanti ed è necessario fornire delle garanzie al padrone di casa.

Una volta che ti sei ambientato e sistemato nella tua stanza, non ti resta altro da fare che cercare un lavoro. Come dicevo prima, il lavoro qui alle Canarie ruota intorno al settore turistico. Se hai i requisiti adatti, non avrai difficoltà a trovare lavoro nella ristorazione, negli alberghi, nei negozi o in tutte quelle attività che forniscono servizi ai turisti.

Ovviamente ti serve un curriculum vitae in spagnolo. Se non padroneggi ancora bene la lingua, la sua stesura potrebbe richiedere qualche sforzo. Si tratta comunque di un’operazione a cui conviene dedicare un po’ di tempo. Una volta pronto il tuo curriculum, recati in un qualsiasi locutorio (ce ne sono ovunque) e fattene stampare un certo numero di copie. Dopodiché munisciti di scarpe comode e inizia a girare per la città, lasciando il cv in giro. Il passaparola qui funziona ancora molto, quindi la cosa migliore da fare è cercare di crearsi il maggior numero di contatti possibile sul posto. La gente di solito qui è molto disponibile e, se può, ti aiuta: attenzione però agli approfittatori che qui, come in ogni parte del mondo, non mancano mai.

Dopo aver lasciato in giro un po’ di curriculum si può dare anche un’occhiata on line. Esistono molti siti di annunci, alcuni presenti anche in Italia, in cui vengono pubblicati annunci giornalieri. Registrandosi a questi siti è possibile ricevere ogni giorno le offerte per le zone e i settori che ti interessano.

Come ultima spiaggia ci sono sempre le agenzie di lavoro interinale, che qui vengono chiamate Oficinas de trabajo. Queste agenzie prendono una percentuale dei tuoi guadagni, ma ti trovano loro il lavoro, quindi tu non devi preoccuparti di cercarlo.

Condividi questo articolo

Fotografo per passione e scrivo per il web per professione. Immagini e parole le uso per comunicare al mondo il mio mondo. Credo in uno stile di vita minimalista ed itinerante, perché la felicità è nella semplificazione e nella scoperta.

Lascia un commento

I campi richiesti sono indicati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

8 + 2 =


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.