Condividi questo articolo

Viaggiare

Canarie a gennaio: il clima a Las Palmas di Gran Canaria

Canarie a gennaio: il clima a Las Palmas di Gran Canaria

Eccoci anche questo mese con l’aggiornamento del clima a Las Palmas a gennaio. Ora che la morsa del gelo sta colpendo tutta l’Europa, l’idea di un viaggetto nelle calde Isole Canarie è sicuramente allettante, tuttavia devo dire che anche qui fa freddo. Certo non ci avviciniamo nemmeno lontanamente alle temperature del resto dell’Europa, però chi si aspetta di trovare qui l’estate, resterà deluso.

Le Canarie a gennaio non sono esattamente quello che il turista ci si aspetterebbe. Gennaio e febbraio sono i mesi più freddi dell’anno anche qui alle Canarie e la cosa è piuttosto evidente. La stranezza è che le temperature non si sono poi abbassate più di tanto, però la necessità di vestire più pesante è diventata reale. Adesso finalmente capisco perché nei negozi viene venduto abbigliamento invernale anche in questo paradiso tropicale.

Il clima a Las Palmas a gennaio

Ma partiamo dall’inizio: il clima. Questo mese di gennaio si sta presentando particolarmente assolato qui a Las Palmas. I giorni nuvolosi non mancano, però sono abbastanza rari. I giorni di pioggia sono quasi pari a zero (me ne ricordo solo uno e la pioggia non è stata particolarmente intensa). Le temperature di giorno vanno dai 20 ai 25 gradi, mentre di sera vanno dai 15 ai 20 gradi.

In apparenza la situazione può sembrare addirittura migliorata rispetto ai mesi passati, ma non è affatto così. Il vero problema di questo periodo è il vento. Il vento ha fatto prepotentemente la sua comparsa in questo mese di gennaio, portando con sé un bel po’ di freddo. Un freddo abbastanza intenso, che si avverte anche in casa. Non mi era infatti mai capitato prima di sentire freddo la notte oppure di ritrovarmi coi piedi gelati dopo alcune ore seduta alla mia scrivania.

Come vestire a Las Palmas a gennaio

L’abbigliamento di questo periodo deve essere quasi un abbigliamento invernale. Se lo dico io che odio gli abiti pesanti, allora vuol dire che è vero. A salvarmi la vita in questo periodo sono due capi che ho acquistato qui (essendo arrivata con la valigia carica di abiti da spiaggia): una felpa e un piumino leggero. Ho confinato nell’armadio, dove resteranno per almeno due mesi, tutte le mie giacche primaverili. La felpa la indosso sopra ad una t-shirt ogni volta che esco di giorno; il piumino è fondamentale per la sera (indossato su un vestito leggero o una t-shirt).

Sotto ancora riesco a resistere senza calze quando indosso la gonna, ma diciamo che indossarle oppure sostituire la gonna con i pantaloni, sarebbe meglio. Stesso discorso per i sandali: io li indosso, ma sarebbe meglio evitare. Molto utili mi stanno tornando anche i numerosi foulard che avevo portato (e che fino ad ora erano rimasti confinati nell’armadio).

Ecco una breve lista dei capi che non possono mancare in valigia:

  • 1 felpa (da portare sempre con sé di giorno, anche in spiaggia)
  • 1 paio di pantaloni lunghi di cotone (da indossare di giorno al posto della gonna o degli short)
  • magliette di cotone a maniche lunghe e corte
  • un paio di jeans
  • piumino o cappotto leggero
  • foulard

Molte persone che vengono qui in questo periodo, restano deluse. C’è un po’ il mito delle Canarie come località estiva tutto l’anno, ma non è così. Mi sto rendendo conto che anche se qui si può andare in spiaggia tutto l’anno, non è come andarci dalle nostre parti nei mesi di luglio e agosto, sotto un sole che ti scioglie. Qui il clima è molto più stabile nel corso dell’anno, mai troppo caldo e mai troppo freddo. Un concetto che suona nuovo per noi italiani, abituati a due mesi di caldo intenso, contrapposti ad inverni anche piuttosto freddi. Da qui la delusione di chi pensa di trovare qui la nostra estate, ma poi si trova di fronte uno scenario ben diverso.

Hai visitato le Canarie a gennaio? Raccontami la tua esperienza.

Condividi questo articolo

Fotografo per passione e scrivo per il web per professione. Immagini e parole le uso per comunicare al mondo il mio mondo. Credo in uno stile di vita minimalista ed itinerante, perché la felicità è nella semplificazione e nella scoperta.

Lascia un commento

I campi richiesti sono indicati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

5 + 7 =


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.