Condividi questo articolo

Stare bene

Come preparare l’henné rosso

Come preparare l'hennè rosso

Come preparare l’hennè rosso? La domanda che tutte ci siamo poste quando abbiamo deciso di iniziare a tingere i capelli in maniera naturale utilizzando le erbe tintorie. Spesso, soprattutto in chi è alle prime armi, sorgono molti dubbi sull’utilizzo dell’ hennè rosso: come si prepara, quali sono i tempi di posa, in che quantità si usa, come si applica. In questo post cercherò di rispondere a tutte queste domande più tecniche e di spiegare come utilizzare l’ hennè rosso per ottimizzare il risultato finale.

Precauzioni d’uso

L’ hennè rosso ha un potere tintorio molto forte. Esso non colora solo i capelli, ma anche la pelle, infatti in India viene usato per realizzare tatuaggi. Per evitare di ritrovarti la pelle colorata di rosso è meglio che prendi le giuste precauzioni, usando dei guanti e proteggendo l’attaccatura dei capelli con una sostanza oleosa. Indossa anche vestiti che non usi più per uscire, perchè le macchie di hennè non vanno via facilmente dagli abiti.

Come preparare l’hennè rosso

Per ottenere un effetto ottimale lascia ossidare l’ hennè rosso. L’ossidazione avviene mescolando la polvere con una sostanza acida (limone, aceto) e lasciando riposare l’impasto per diverse ore. Una buona idea può essere quella di prepararlo la sera prima e lasciarlo ossidare per tutta la notte. Dopo l’ossidazione puoi aggiungere altre sostanze al composto, anche se non è fondamentale. Meglio evitare però le sostanze oleose, che non permettono all’ hennè rosso di aderire bene alla cheratina del capello.

Quantità da usare

La quantità di polvere di henné rosso da usare per tingere i capelli dipende dalla lunghezza dei tuoi capelli e da quanto intendi diluire la pastella con altre sostanze. Mediamente puoi utilizzare:

  • 50 gr su capelli corti
  • 100 gr per capelli fino alle spalle
  • 150 gr per capelli medio-lunghi
  • 200 gr per capelli molto lunghi

Se il composto dovesse eccedere lo puoi congelare e riutilizzare in seguito.

Come applicarlo

L’applicazione sui capelli puliti è consigliabile perché in questo modo l’ hennè rosso aderisce meglio al capello. Se l’hennè è privo di picramato e altri sali metallici si possono usare anche utensili metallici, altrimenti meglio evitare.

Dopo l’applicazione avvolgi i capelli in una pellicola oppure ricoprili con una cuffia di plastica, in modo da creare un ambiente umido. Se l’ hennè rosso infatti si secca, smette di rilasciare il pigmento colorante.

I tempi di posa sono facoltativi, tenendo conto che una posa più lunga permette di ottenere un colore più intenso. Se rimuovi l’ hennè rosso utilizzando solo acqua ed eviti di usare shampoo e balsamo per alcuni giorni, esso continua a rilasciare colore anche nei giorni successivi.

I capelli ne assorbiranno l’odore?

L’ hennè rosso ha un odore molto forte, che impregna i capelli per diversi giorni dopo l’applicazione. Questo odore ricorda molto quello della terra ed è a mio avviso molto piacevole. Se non ti piace però niente paura perché è possibile smorzarlo aggiungendo del caffè alla pastella oppure risciacquando i capelli con un infuso di lavanda o di rosmarino.

Condividi questo articolo

Fotografo per passione e scrivo per il web per professione. Immagini e parole le uso per comunicare al mondo il mio mondo. Credo in uno stile di vita minimalista ed itinerante, perché la felicità è nella semplificazione e nella scoperta.

Lascia un commento

I campi richiesti sono indicati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

9 + 8 =


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.