Condividi questo articolo

Autoproduzione

Come scurire i capelli naturalmente con indigo e katam

Come scurire i capelli naturalmente con indigo e katam

Scurire i capelli naturalmente è possibile grazie a due erbe tintorie: indigo e katam. L’ indigo è noto erroneamente come hennè nero e tinge i capelli facendogli assumere tonalità bluastre, mentre il katam vira nel viola. E’ abbastanza semplice scurire i capelli naturalmente utilizzando una di queste due erbe tintorie (molto più di quanto non lo sia schiarire i capelli naturalmente), quindi se il tuo obiettivo è ottenere dei toni più scuri è assolutamente inutile usare tinte chimiche e rischiare di rovinarti i capelli. Ma vediamo come si fa a  scurire i capelli naturalmente con indigo e katam.

Preparazione e applicazione di indigo e katam

A differenza della lawsonia inermis (hennè rosso), che richiede una preparazione in ambiente acido, indigo e katam vanno preparate in ambiente basico, quindi mescola la polvere semplicemente con acqua calda addizionata con un cucchiaino di bicarbonato. Dopo appena 15 minuti queste due erbe tintorie sono già pronte per l’applicazione sui capelli.

Se vuoi usare un mix di lawsonia e di erbe tintorie scurenti devi preparare separatamente i due composti, seguendo per ciascuno la sua specifica procedura, e solo alla fine unirli. Prepara la lawsonia almeno otto ore prima, mescolando la polvere con limone o aceto. Per il procedimento completo leggi il mio articolo Come preparare l’hennè rosso. L’ indigo e il katam dovranno essere preparati invece solo all’ultimo minuto, seguendo il procedimento che ti ho indicato sopra.

L’indigo continua a rilasciare colore anche ore dopo il risciacquo della pastella dai capelli. Non sono pertanto necessari tempi di posa lunghi, ma bastano normalmente 1-2 ore.

Colorazione ottenuta con indigo e katam

Indigo e katam possono essere usate insieme all’hennè per ottenere tonalità castane. Il castano medio si ottiene utilizzando al 50% la lawsonia e al 50% l’ indigo o il katam; aumentando le erbe scurenti si ottiene una tonalità più scura di castano, mentre aumentando l’hennè si ottiene un castano virante nel rosso.

Ottenere una tonalità nero corvino con l’ausilio delle erbe tintorie è altamente improbabile. Per avvicinarsi a questo risultato sono necessarie diverse applicazioni di sole erbe tintoree scurenti.

Indigo e katam colorano i capelli bianchi di viola. Se vuoi tingere i capelli bianchi con queste erbe tintorie ed evitare questo effetto devi usarli in combinazione con la lawsonia. I possibili procedimenti sono due:

  • mescoli i due composti come ti ho indicato precedentemente

  • fai prima un’applicazione di lawsonia e dopo qualche giorno quella con le erbe tintorie scurenti.

A differenza della lawsonia, la cui colorazione conferita al capello tende a resistere ai lavaggi, l’ indigo dona al capello un colore che si sbiadisce col tempo. Il katam ha una durata più lunga, ma tende comunque a scomparire, richiedendo pertanto applicazioni frequenti.

Condividi questo articolo

Fotografo per passione e scrivo per il web per professione. Immagini e parole le uso per comunicare al mondo il mio mondo. Credo in uno stile di vita minimalista ed itinerante, perché la felicità è nella semplificazione e nella scoperta.

Lascia un commento

I campi richiesti sono indicati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

7 + 6 =


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.