Condividi questo articolo

Lifestyle / Viaggi

Il costo della vita alle Canarie: è vero che si risparmia?

Il costo della vita alle Canarie: è vero che si risparmia?

Esiste il mito delle Canarie economiche. Ma è veramente così? In realtà non esistono più le Canarie di una volta. I prezzi anche qui sono saliti negli ultimi anni e il risparmio rispetto all’Italia si riscontra in alcuni settori, ma non in tutti.

Vale la pena trasferirsi alle Canarie per risparmiare? Il costo della vita alle Canarie può essere basso in alcune cose ma alto in altre. Ognuno quindi deve valutare in base alle proprie esigenze. Il costo della vita alle Canarie è normalmente più basso, ma non in tutti gli ambiti. Un settore che normalmente incide molto sulle spese mensili è la casa, e, purtroppo, il mercato immobiliare alle Canarie non è più vantaggioso come lo era qualche anno fa. Però ci sono settori in cui risultano più economici rispetto all’Italia. Vediamo quali sono.

Spesa alimentare

Fare la spesa al supermercato alla Canarie costa meno rispetto all’Italia. Con l’IGIC (la nostra IVA) sugli alimenti di appena il 4%, è anche normale che sia così. Però la differenza non è enorme e, soprattutto se si viveva nel sud Italia, si nota appena. Ad occhio e croce direi che la differenza è più o meno del 10%. Attenzione però ai prodotti importati dall’Italia, che sono invece più cari.

Bollette

Le bollette, eccetto quella del telefono, sono una spesa piuttosto ridotta alle Canarie. Il motivo principale di ciò è il clima, che essendo mite tutto l’anno, non rende necessario l’uso del riscaldamento in inverno. Le case non hanno termosifoni perché, a meno che non si viva in montagna, essi sono perfettamente inutili.

Alle Canarie non c’è nemmeno il gas. I fornelli sono ad induzione e la caldaia per riscaldare l’acqua è elettrica.

Il canone televisivo non esiste.

Abbigliamento

Sempre dovuto al clima temperato, anche la spesa relativa all’abbigliamento si riduce notevolmente. Infatti non serve avere pesanti cappotti invernali (anche se un cappottino leggero è meglio tenerlo). I negozi di abbigliamento, come gli alimentari, hanno dei prezzi leggermente più bassi rispetto a quelli italiani (sempre dovuto al fatto che l’IGIC è di appena il 7%).

Auto

Tenere un auto alle Canarie è piuttosto economico. La benzina costa pochissimo (appena 1 € al litro), non esistono strade a pedaggio (come pure nel resto della Spagna) e le strade sono veramente in buone condizioni, senza nemmeno una buca, quindi non si rischia la distruzione prematura del proprio mezzo.

Tasse

L’imposizione fiscale è piuttosto bassa alle Canarie e questo è vantaggioso sia per chi ci vive che per chi vuole fare impresa. L’IGIC, come dicevo, è al 4% nel settore alimentare e al 7% negli altri settori.

Questo si traduce in una riduzione dei prezzi dei prodotti. Per chi invece vuole fare impresa alle Canarie, la tassazione è di appena il 20% (25% per le società).

Altro vantaggio fiscale viene ai pensionati che trasferiscono qui la loro pensione. In questo caso le imposte sulla pensione non vengono più pagate in Italia, ma vengono pagate alle Canarie, dove sono più basse.

Sigarette

Mi auguro che tu non abbia il vizio del fumo dato che si tratta di un’abitudine poco salutare, ma nel caso tu fossi fumatore, sappi che qui le sigarette costano molto meno rispetto all’Italia. Non sono molto esperta su questo tema, ma da quello che mi dicono il risparmio arriva anche fino al 50% rispetto all’Italia.

Casa

E veniamo ora alle note dolenti. Le case alle Canarie non sono più economiche come una volta. Qualche anno fa era possibile accaparrarsi una casa in affitto in pieno centro di Las Palmas anche per 400 € al mese e comprare un bungalow al sud per 50 mila euro, ma quei bei tempi sono ormai passati. Il mercato immobiliare canario si sta riprendendo alla grande dalla crisi di qualche anno fa grazie all’enorme richiesta di case in affitto e in vendita sulle isole principali. Aumentando la domanda, ovviamente i prezzi salgono.

Oggi non c’è più convenienza nel comprare o affittare una casa alle Canarie. I prezzi sono allineati con quelli italiani. Se il gruzzolo che si ha da parte è piccolo, meglio puntare su altre mete per un investimento immobiliare. Se invece si vuole acquistare o affittare per vivere alle Canarie, allora bisogna prevedere una certa spesa.

Voli verso l’Italia

Le Canarie sono piuttosto decentrate geograficamente e raggiungere l’Europa non è né semplice né economico. Molte destinazioni italiane non sono coperte con voli diretti, quindi è necessario fare scalo a Madrid o Barcellona. Quindi, oltre a rimanere in viaggio per un giorno intero per raggiungere una destinazione che si trova a sole quattro ore di volo (volo diretto, perché nei voli con scalo le ore in aereo aumentano), i prezzi inevitabilmente lievitano. Personalmente non sono mai riuscita a spendere meno di 250 € per un volo di andata/ritorno per Napoli, nonostante sia sempre stata flessibile con le date (ho sempre scelto di volare nei giorni del mese in cui i biglietti costavano meno).

Telefono

Le tariffe telefoniche dei cellulari in Spagna sono più alte rispetto a quelle italiane. Mentre in Italia con 10 € riesci ad avere una tariffa abbastanza completa (con messaggi, internet e minuti di chiamate), alle Canarie, ed in Spagna in generale, bisogna prevedere almeno 15 € per una tariffa simile. Esistono tariffe che prevedono meno di 15 € al mese, ma ti danno in cambio molto poco (quella che ho io per 9 € prevede 1 giga di internet e telefonate con scatto alla risposta).

Condividi questo articolo

Fotografo per passione e scrivo per il web per professione. Immagini e parole le uso per comunicare al mondo il mio mondo. Credo in uno stile di vita minimalista ed itinerante, perché la felicità è nella semplificazione e nella scoperta.

Lascia un commento

I campi richiesti sono indicati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

4 + 1 =


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.