Condividi questo articolo

Stili di vita

Diventare minimalista: ecco perché scegliere questo stile di vita

Perchè diventare minimalista?

Possedere per qualcuno è fonte di soddisfazione. La sovrabbondanza ci sembra meglio della carenza, ecco perché collezioniamo cose, relazioni, amici, impegni, hobby, abitudini, ecc. Ma siamo veramente sicuri che quello che possediamo, materiale o immateriale, ci renda più felici? Se ti stai chiedendo perché diventare minimalista, ti voglio elencare quelli che secondo me sono i vantaggi più grandi di questo stile di vita. Possedere meno non significa sentirsi deprivati ma è un modo per migliorare la propria vita, stare meglio con se stessi ed essere più felici.

Diventare minimalista ti aiuta a mantenere la casa ordinata

Hai presente quando ti sforzi per tenere in ordine la casa, ma non ci riesci? Non sei tu a sbagliare. Il vero problema è che nella tua casa ci sono più cose di quante ne potrebbe contenere. Se disponi solo delle cose veramente necessarie, riuscirai a mantenere più facilmente il controllo su di esse. E questo ti farà vivere in un ambiente più ordinato e pulito e ti farà risparmiare un sacco di tempo nella gestione della casa. Sono sicura che nemmeno a te piace dedicarti alle faccende domestiche. Perché allora non semplificarle diventando minimalista?

Inoltre una casa minimalista è molto più bella ed elegante di una casa piena di ninnoli. Ti ricordi la casa della nonna, piena di oggetti e di mobilio barocco? Probabilmente anche la casa dei tuoi genitori segue lo stesso stile. Vuoi mettere con una casa dalle linee moderne, dove tutto è comodo e funzionale? Ikea docet.

Riduce lo stress

Lo stress non è solo provocato dall’interazione con le persone e con l’ambiente esterno, ma anche dalla nostra casa. Non siamo consapevoli della quantità di stimoli che bombardano il nostro cervello dentro casa:  armadi stracolmi di vestiti, dispense piene, armadietti del bagno che esplodono, ninnoli ovunque che prendono polvere. Ripulire l’ambiente che ti circonda, ridurrà questi stimoli nocivi, facendo scendere il tuo livello di stress.

Ma il minimalismo è anche semplificazione della propria vita sociale ed interiore. In amicizia non è importante la quantità, ma la qualità dei rapporti. Stessa cosa in amore. Se abbiamo mille hobby e mille impegni, non ci basta più una giornata di 24 ore. E poi ci sono le distrazioni: televisione spazzatura, social network, telefonate continue sul cellulare. Semplificare tutti questi aspetti della nostra vita ci restituisce la risorsa più preziosa di cui disponiamo, il tempo, permettendoci di concentrarci su poche cose veramente importanti.

Migliora la tua situazione finanziaria

Questa non ha bisogno di essere commentata. Se compri meno cose inutili, avrai più soldi a disposizione da investire nelle cose veramente importanti, che solitamente sono esperienze, ma possono anche essere beni materiali che per te hanno un particolare valore (ad esempio una buona macchina fotografica se ami la fotografia o particolari utensili per la cucina se la tua passione sono le ricette).

Se possiedi meno cose, avrai bisogno di meno spazio, risparmiando quindi sull’affitto. Pensa che ci sono persone che sono costrette a noleggiare dei depositi dove sistemare le cose che posseggono. Diventare minimalista sarebbe per loro una notevole fonte di risparmio economico.

Anche se non ce ne rendiamo conto, ci sono cose che compriamo che costituiscono un costo per noi. Non solo spendiamo soldi per comprarle, ma spendiamo soldi anche per mantenerle. Un esempio lampante è quello della macchina, che richiede benzina, assicurazione, bollo e riparazioni quando si rompe. Sono sicura che a molte persone possa sembrare impossibile non disporre di un auto, ma la domanda da porsi è se serve veramente. In alcuni casi la risposta è sì, allora finisce nella lista delle proprie priorità, ma in molti casi potrebbe non essere necessaria (se si vive in una città potrebbe diventare addirittura un ingombro).

Ti rende libero

Quello che possiedi alla fine ti possiede. Quando hai quello che ti serve per vivere, non hai bisogno d’altro per vivere bene. Possedere poche cose ti permette di muoverti più facilmente e di non essere legato ad un posto fisico. Puoi scegliere dove vivere e trasferirti quando vuoi senza che il trasloco si trasformi in un incubo.

Avrei voluto essere minimalista quando vivevo a Londra: in quattro anni lì ho accumulato una tale quantità di cose che quando ho deciso di andare via ho dovuto spendere un patrimonio per spedire tutte le mie cose. Senza contare i vari traslochi (ho cambiato casa sette volte) senza auto. Adesso ho fatto progressi, ma posso ancora migliorare. Il mio obiettivo è fare il mio prossimo trasferimento esclusivamente con in spalla uno zaino da 50 litri (da usare come bagaglio a mano, così risparmio anche i 30 € per imbarcare il bagaglio). Quando riesci a trasportare tutto quello che ti serve sulle tue spalle, sai di essere veramente una persona libera.

Diventare minimalista ti fa guadagnare tempo

Pensa a tutto il tempo che hai perso ordinando, lavorando a qualcosa senza essere realmente concentrato, relazionandoti con persone che non hanno apportato nulla di positivo alla tua vita o buttandoti sul divano a poltrire per riprenderti dallo stress accumulato. Ricorda che il tempo è la risorsa più preziosa e non va sprecata. Diventare minimalista e abbracciare una vita semplice ti regala molto più tempo. Provare per credere.

Ti rende felice

La felicità è nelle esperienze, non negli oggetti. E’ in quella direzione che dovremmo decidere di spendere il nostro tempo e i nostri soldi.

Hai presente i bambini che usano per un po’ il nuovo giocattolo e poi lo abbandonano? Anche i bambini oggi sono bombardati da milioni di stimoli e non riescono a mantenere l’attenzione su qualcosa per più di una manciata di minuti. Noi adulti non siamo diversi. Quando compriamo qualcosa siamo tutti eccitati, ma l’entusiasmo passa dopo poche ore e già perdiamo interesse verso il nostro nuovo gingillo. Scommetto invece che se pensi al tuo primo viaggio con gli amici o a quando hai baciato per la prima volta la ragazza che tanto ti piaceva, le emozioni che quei ricordi scatenano in te sono ancora vive.

Migliora la tua salute

La tua salute col minimalismo migliora per due motivi. Innanzitutto eliminando ogni distrazione, hai più tempo per prenderti cura del tuo corpo. Quante volte ho sentito qualcuno che diceva di non aver tempo per andare in palestra. Eppure praticare sport dovrebbe essere una delle nostre priorità, al contrario di molte altre attività a cui probabilmente ci dedichiamo quotidianamente. Anche il sonno sembra essere per molte persone un lusso, eppure riducendo gli impegni si trova il tempo per dormire le otto ore canoniche (che in realtà variano da persona a persona, ma comunque non dovrebbero mai essere meno di quelle necessarie).

Un altro motivo per cui diventare minimalista migliora la tua salute è che il minimalismo riguarda anche l’alimentazione. Questo percorso porta ad eliminare il non necessario anche a livello alimentare, che molto probabilmente corrisponde al 90% di quello che normalmente mangiamo. Prediligere cibi semplici, che non richiedono una preparazione troppo elaborata, è la chiave per guadagnare tempo e salute. Se la tua passione è la cucina, sappi che il minimalismo non ti chiede di rinunciare ad essa, ma solo di preparare piatti genuini.

Migliora le tue relazioni

Affidiamo le nostre relazioni alla casualità. Le persone che frequentiamo spesso non le abbiamo scelte noi. Niente di più sbagliato, perché rischiamo di passare il tempo con persone che per noi non sono stimolanti. In alcuni casi non possiamo scegliere, tipo non possiamo scegliere la nostra famiglia o i nostri colleghi, ma in molte altre occasioni possiamo. Diventare minimalista significa anche avere piena consapevolezza delle persone con cui scegliemo di passare il nostro tempo.

Non siamo tenuti a spendere il nostro tempo, la nostra risorsa più preziosa, con persone che non condividono le nostre idee e i nostri obiettivi. Nelle relazioni un po’ di sano egoismo ci fa solo bene. Innanzitutto dovremmo prendere le distanze da tutte le persone negative. Le persone negative sono quelle sempre pessimiste, che si lamentano di tutto, che sono invidiose degli altri, che criticano. Queste persone non apportano nessun contributo positivo alla nostra vita. Poi dovremmo avvicinarci a persone che condividono le nostre passioni, i nostri obiettivi, il nostro stile di vita. Con queste persone abbiamo qualcosa in comune e possiamo confrontarci e sostenerci a vicenda.

Condividi questo articolo

Fotografo per passione e scrivo per il web per professione. Immagini e parole le uso per comunicare al mondo il mio mondo. Credo in uno stile di vita minimalista ed itinerante, perché la felicità è nella semplificazione e nella scoperta.

Lascia un commento

I campi richiesti sono indicati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

9 + 2 =


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.