Condividi questo articolo

Stare bene

I benefici fisici dello yoga che sto riscontrando dopo sei mesi di pratica

I benefici fisici dello yoga che sto riscontrando dopo sei mesi di pratica

Lo yoga è una palestra per il corpo e per la mente perché non è una semplice disciplina sportiva, ma un vero e proprio stile di vita orientato verso un benessere generale. I benefici sulla mente del praticare yoga sono tanti, ma in questo post voglio parlare dei benefici a livello fisico che sto riscontrando dopo sei mesi di pratica.

Flessibilità della schiena e delle anche

Lo yoga mi piace perché permette a tutti di diventare ginnasti. Mi piace cercare online foto e video di chi pratica yoga e vedere quali straordinarie acrobazie riesce a fare. E tutti, indipendentemente dall’età, possiamo raggiungere quei risultati se siamo costanti nella pratica. Non serve iniziare da bambini come in molti sport, ma possiamo conquistarci una maggiore flessibilità giorno dopo giorno, anche a trenta, quaranta o cinquant’anni.

La mia flessibilità in questi sei mesi è notevolmente migliorata. La mia schiena è capace di piegarsi senza sforzo in posizioni che sei mesi fa mi sembravano impossibili, come quella del cammello o dell’aratro. Anche le mie anche stanno migliorando, anche se non riesco ancora a fare la spaccata.

Muscolatura più forte

Ho fatto pesistica per anni e la trovo un’attività molto utile per definire il fisico e aumentare il metabolismo, ma non mi era mai balenato per la testa che avrei potuto ottenere lo stesso risultato con i rilassanti esercizi yoga. Il lavoro muscolare nello yoga è notevole e in ogni asana sono coinvolti parecchi muscoli. Eppure si tratta di esercizi estremante rilassanti, che spesso si riesce ad effettuare senza nessuno sforzo.

Da quando pratico yoga la mia muscolatura, specialmente quella delle gambe e della schiena, si è sviluppata notevolmente, donandomi un aspetto fisico molto più gradevole, nonostante qualche chilo di troppo.

Fisico più asciutto e definito

Non pensavo che lo yoga avrebbe potuto migliorare l’aspetto del mio corpo. Si tratta pur sempre di una ginnastica soft, di quella che normalmente pratichi se hai mal di schiena e non se vuoi far sparire i rotolini di grasso. Eppure lo yoga si sta rivelando una disciplina fantastica per modellare il corpo.

Evidentemente in questo c’entrano molto i muscoli. Una muscolatura più sviluppata migliora la figura in due modi: aumentando il metabolismo, perché i muscoli hanno bisogno di più energia rispetto al grasso, e rendendo la figura più armoniosa, perché il muscolo che si intravede sotto la pelle è gradevole alla vista.

Meno dolori alla schiena

Lavoro col computer e sto buona parte della giornata seduta su una sedia. Questo mi ha portato negli anni a sviluppare fastidiosi dolori alla schiena. Da quando pratico yoga però la situazione è molto migliorata. La maggiore flessibilità che la mia colonna vertebrale ha acquisito ha migliorato la situazione in questa delicata zona del corpo, sempre più bistrattata dallo stile di vita moderno.

Lo yoga è utile anche per dare sollievo immediato ad una schiena dolorante per il tempo che si deve passare davanti al monitor. Alcuni allungamenti molto semplici possono essere fatti anche in ufficio non appena sentiamo di averne bisogno.

Miglior equilibrio

Alcuni asana puntano a migliorare l’equilibrio. Si tratta di un’abilità molto utile soprattutto quando si inizia ad invecchiare, perché consente di contrastare alcuni malanni tipici di questo periodo della vita.

Da quando pratico yoga costantemente il mio equilibrio, che non era molto buono, è migliorato. Adesso mi stupisco io stessa del tempo che riesco a rimanere nella posizione dell’albero o in quella del guerriero senza cadere. Se ci riesco però è merito anche di un’altra abilità che si sviluppa con lo yoga, cioè la concentrazione.

Miglior postura

Con il tempo ci abituiamo a tenere una postura scorretta ma che ci sembra comoda. In realtà ci sembra comoda solo perché ci siamo disabituati alla postura corretta. Quando si inizia a praticare yoga, il fastidio legato al mantenere una postura corretta svanisce e diventa più naturale mantenerla.

Maggiore consapevolezza della respirazione

Un aspetto importantissimo di tutta la pratica yoga è la respirazione, che accompagna ogni posizione yoga, rendendola più semplice e rilassante. Anche la meditazione ha come punto focale la respirazione. Insomma la prima cosa che bisogna imparare a fare quando si pratica yoga è respirare correttamente.

Praticando yoga mi sono accorta che non sapevo respirare. Pur non essendo fumatrice, ho sempre avuto il fiato corto. Salire le scale per me è sempre stata una fatica respiratoria immane. Adesso non è più così e l’unica cosa ad essere cambiata è il mio modo di respirare.

Voglia di seguire uno stile di vita più sano

Ho sempre praticato sport, ma mai nessuno mi ha spinta verso uno stile di vita più sano in generale. Per me lo sport era qualcosa di separato da tutto il resto.

Lo yoga invece è una disciplina olistica. Come dicevo, non è solo una disciplina sportiva, ma uno stile di vita improntato sul benessere. Per questo motivo da quando lo pratico mi è risultato naturale orientarmi verso uno stile di vita più sano, improntato sull’ascolto delle esigenze del mio corpo.

Condividi questo articolo

Fotografo per passione e scrivo per il web per professione. Immagini e parole le uso per comunicare al mondo il mio mondo. Credo in uno stile di vita minimalista ed itinerante, perché la felicità è nella semplificazione e nella scoperta.

Lascia un commento

I campi richiesti sono indicati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

9 + 6 =


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.