Condividi questo articolo

Stare bene

I miei 6 trucchi per una skin care minimalista

I miei 6 trucchi per una skin care minimalista

La mia skin care negli ultimi anni sta diventando sempre più minimalista. Alla base c’è un desiderio di semplificare la mia vita, eliminando tanti rituali quotidiani non propriamente utili, ma anche una maggiore accettazione di me stessa, con tutti i miei pregi e i miei difetti, e una maggiore consapevolezza di quello che è veramente utile per il mio corpo. Per anni sono stata condizionata dalla pubblicità, che sembrava sapere meglio di me di cosa avessi veramente bisogno. Da quando ho smesso di seguirla, la mia skin care è diventata più minimalista e questi sono sei dei miei trucchi di bellezza minimalisti.

Bere tanta acqua e tisane

L’idratazione vera arriva dall’interno del nostro organismo. Le creme possono aiutare, ma non fanno miracoli se non apportiamo al nostro corpo un’adeguata quantità di liquidi. Bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno è fondamentale per la salute della pelle e del nostro organismo in generale ed io lo faccio ogni giorno in maniera naturale, senza il minimo sforzo.

Ovunque vado cerco sempre di avere una bottiglia d’acqua con me perché il mio organismo mi chiede di bere un sorso d’acqua di tanto in tanto. Bevo anche tante tisane, che uniscono ai benefici dei liquidi le funzionalità delle piante con cui vengono preparate. Evito invece qualsiasi altro tipo di bevanda, inclusi i succhi di frutta, che sono ricchi di zuccheri e bevo alcolici solo occasionalmente.

Mangiare tanta frutta e verdura cruda

Questo in verità provo a farlo, ma non sempre ci riesco. Non amo particolarmente la frutta e la verdura mi piace più cotta che cruda, ma mi rendo conto dell’importanza di mangiare del cibo quanto più naturale possibile e quindi cerco ogni giorno di mangiare una certa quantità di alimenti crudi, impegnandomi per modificare le mie abitudini alimentari in direzione di uno stile di vita sempre più sano.

Il consumo di alimenti freschi e crudi è importante perché apporta nutrimento vero al nostro organismo e alla nostra pelle e perché compensa anche un’eventuale tendenza a bere poco (infatti frutta e verdura cruda contengono grosse quantità di liquidi).

Lasciar perdere la protezione solare

Complice una pubblicità sempre allarmista, sono cresciuta credendo che il sole fosse il nemico giurato della pelle. Invece il sole è il nostro miglior amico. Abbiamo bisogno di lui come abbiamo bisogno dell’acqua per vivere. Non dobbiamo temerlo perché non è vero che ci rovina la pelle ma, al contrario, la fortifica.

Le mie idee riguardo all’uso della protezione solare sono cambiate completamente dopo aver visto un video del medico igienista Giuseppe Cocca. Il dott. Cocca spiegava che la protezione solare è necessaria solo quando ci esponiamo al sole esclusivamente in determinati periodi dell’anno. Se invece prendiamo l’abitudine di esporci al sole ogni volta che ci è possibile, indipendentemente dalla stagione, la nostra pelle si abitua ad esso gradualmente. In questi casi l’uso della protezione solare, che spesso contiene sostanze dannose per noi e per l’ambiente, diventa superfluo.

Massaggiare e idratare con olio vegetale

Con una buona idratazione dall’interno ogni prodotto da usare all’esterno diventa spesso inutile. Se tuttavia vogliamo utilizzare qualche cosmetico sulla nostra pelle, non serve sceglierne di particolarmente elaborati. Io amo massaggiarmi la pelle con del semplicissimo olio. Oltre che un sistema per idratarla, è anche una vera e propria coccola che amo dedicarmi quotidianamente. Il tipo di olio non ha nessuna importanza: anche l’olio d’oliva che ho in cucina va bene.

L’olio è veramente magico. Basta aggiungergli qualche goccia di olio essenziale per trasformarlo in tutto quello che ci serve. Per il viso ad esempio amo mescolarlo con l’olio essenziale di lavanda, che è purificante e rilassante e ha una profumazione sublime. Per il corpo sto usando l’olio essenziale di citronella, che oltre ad avere una profumazione veramente gradevole, tiene anche lontani gli insetti. Ma le opzioni sono decisamente infinite.

Usare pochi cosmetici

Abbiamo veramente bisogno di mille creme? Ormai sembra che ogni parte del corpo abbia bisogno di un prodotto specifico: tra un po’ inventeremo anche un prodotto specifico per gli alluci.

In passato avevo l’armadietto del bagno pieno di prodotti. Adesso la mia tendenza è quella di andare sempre più verso prodotti multifunzione. E’ una scelta dettata dal desiderio di semplificarmi la vita, ma anche dalla presa di coscienza che moltissimi prodotti che le aziende ci propinano sono semplicemente inutili. Puro marketing e nessuna efficacia concreta, anche perché alcune imperfezioni (couperose, acne, cellulite, smagliature) non spariranno magicamente usando una specifica crema.

Truccarmi poco

Con gli anni sono arrivata ad una conclusione: truccarsi è una noia. L’ho capito soprattutto quando ho iniziato a girare per ostelli e, lontano dal comodo bagno di casa, avevo solo voglia di minimizzare al massimo la mia skin care routine. Ho capito anche perché avevo sempre coperto la mia faccia sotto strati di fondotinta: perché non accettavo le mie presunte imperfezioni. Volevo una pelle perfetta, anche se poi apparivo artificiale. Ero quindi disposta ad indossare una maschera invece di cercare di risolvere il problema alla radice, prendendomi cura della mia pelle dall’interno.

Riconosco che il make up possa essere uno strumento per esprimere la propria personalità, come avviene per la scelta degli abiti, della pettinatura oppure di fare o meno dei tatuaggi o dei piercing, ma quando lo usiamo perché non ci sentiamo a proprio agio con la nostra faccia, allora diventa un problema.

Condividi questo articolo

Fotografo per passione e scrivo per il web per professione. Immagini e parole le uso per comunicare al mondo il mio mondo. Credo in uno stile di vita minimalista ed itinerante, perché la felicità è nella semplificazione e nella scoperta.

Lascia un commento

I campi richiesti sono indicati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

5 + 8 =


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.