Condividi questo articolo

Cultura

Libri da leggere assolutamente: Cime tempestose di Emily Brontë

Libri da leggere assolutamente: Cime tempestose di Emily Brontë

La crudeltà dei personaggi

L’unica cosa che sapevo prima di leggere il libro era che si trattava di una storia d’amore. Che fosse una storia d’amore così poco convenzionale però non lo sapevo. Catherine e Heathcliff, due personaggi uguali, due anime dannate sia in vita che dopo morti, che si amano ma non riescono ad aversi, che si ricongiungono forse nell’altra vita, ma sicuramente non in paradiso. Con il loro amore dannato riescono a trascinare nella miseria e nella disperazione due generazioni.
Il motore di tutto questo dolore è lui, Heathcliff, il povero orfanello che viene accolto in famiglia e che diviene il compagno di giochi di Catherine. Si prova un moto di simpatia verso questo personaggio, che ha avuto un destino così sventurato, ma questa emozione iniziale viene presto sostituita da repulsione nei suoi confronti. Le sue frustrazioni, la sua sorte infelice, lo trasforma in un mostro, assetato di vendetta, desideroso di distruggere tutti quelli che lo hanno ferito. La sua vendetta non si ferma alla prima generazione. E’, senza dubbio, uno dei personaggi più crudeli che la letteratura abbia saputo concepire.

Le scatole cinesi

La struttura narrativa del romanzo è molto particolare perché è a scatole cinesi. Dopo alcuni capitoli iniziali, ambientati nel presente, la narrazione si svolge poi attraverso un lungo flashback. Infine ritorna al presente, con l’inevitabile lieto fine che lo spettatore si aspetta perché ormai stanco di tanta crudeltà. Questa struttura narrativa costituì un’innovazione all’epoca, quando i romanzi seguivano un percorso piuttosto lineare. Questa novità non fu ben accolta dalla critica.

L’atmosfera gotica

In quegli anni in Inghilterra proliferava il romanzo gotico, progenitore del romanzo dell’orrore moderno. In questo romanzo, che non ha come scopo ultimo quello di presentare una vicenda sovrannaturale, non manca questo elemento. Da lettrice non mi aspettavo di trovarlo e mi ha lasciata piuttosto spiazzata, ma devo dire che non guasta assolutamente perché riesce ad aumentare la tensione drammatica della vicenda, rendendola ancora più triste e cupa.

Condividi questo articolo

Fotografo per passione e scrivo per il web per professione. Immagini e parole le uso per comunicare al mondo il mio mondo. Credo in uno stile di vita minimalista ed itinerante, perché la felicità è nella semplificazione e nella scoperta.

Lascia un commento

I campi richiesti sono indicati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

7 + 3 =


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.