Condividi questo articolo

Travel

Pizzerie italiane a Gran Canaria, ovvero come rovinarsi la cena

Pizzerie italiane a Gran Canaria, ovvero come rovinarsi la cena

Una delle cose a cui una buona napoletana non riesce a rinunciare è una pizza fatta come Dio comanda. Amo provare nuove cucine, ma alla pizza non posso rinunciare. Ecco perché quando vado a vivere all’estero devo subito individuare le migliori pizzerie italiane della zona. Normalmente non ho difficoltà ad identificarle perché la buona pizza l’abbiamo esportata ovunque nel mondo. A Las Palmas di Gran Canaria (e sull’isola di Gran Canaria in generale) però si rischia di beccare delle brutte delusioni.

E’ risaputo che le Canarie pullulano di pizzerie italiane, anche se non si capisce bene perché. I canari sono molto tradizionalisti dal punto di vista culinario e vanno orgogliosi della loro cucina. La pizza la mangiano, ma non troppo spesso. Il mio ragazzo sostiene che sia sufficiente mangiarla una volta al mese, con mio grande dispiacere perché io la mangerei anche due volte a settimana. Ma più che i canari, quelli che affollano i ristoranti della città sono i turisti stranieri, che sono principalmente inglesi e tedeschi. Dubito che anche loro possano essere interessati alla cucina italiana durante un viaggio a Gran Canaria: è molto più probabile che vogliano provare la ricca cucina locale.

Malgrado ciò, il ristorante italiano è una realtà onnipresente in città. Sembra quasi che facciano parte del paesaggio. Non puoi camminare per strada senza ritrovartene inevitabilmente uno davanti. Spesso esibiscono orgogliosi il tricolore sull’insegna. Quando ne vedo uno vengo presa dal panico. Se c’è una cosa che mi fa incazzare sono i ristoranti e le pizzerie italiane che di italiano hanno solo la bandiera  sull’insegna. Per me mangiare la pizza è un rituale sacro. Un’esperienza culinaria che prendo molto sul serio. E se vado a mangiare in una pizzeria italiana, pretendo di mangiare la pizza italiana. Spesso però non è così e ti ritrovi nel piatto una pizza simile a quella del supermercato. A me è capitato perfino di mangiare una pizza italiana senza mozzarella (sostituita da un non identificato formaggio). Questo va a rovinare la reputazione della vera pizza made in Italy.

Ma come difendersi da queste oscenità quando ci si trova a Las Palmas? Un primo indizio rivelatore ce lo può dare il menù. Quando leggi la parola spaghetti scritta in una inesistente forma spagnoleggiante come spaguetti (in spagnolo si chiamano espaguettis), allora qualche sospetto sulla bontà degli spaghetti in questione ti deve subito venire. Anche trovare nel menù l’improbabile pizza hawaiana con ananas ti porta a dubitare del fatto che il proprietario del ristorante sappia cosa stia facendo. Ma il sistema migliore per sgamare una pizza finto italiana è quello di spiare nel piatto degli altri avventori: non so te, ma io ho sviluppato l’occhio clinico per queste cose. Altro sistema che potresti adottare è quello di leggere le recensioni di trip advisor: attenzione però, leggi solo quelle lasciate da altri italiani.

Ma se tutti questi sistemi non ti aiutano, ti vengo in aiuto io, suggerendoti quali sono le migliori pizzerie italiane di Las Palmas (e forse dell’intera isola). La lista è molto breve e include una sola pizzeria: Il segreto di Pulcinella. Con questo non voglio dire che non ci siano altre pizzerie valide sull’isola (non le ho girate tutte), ma con questa piccola, ma sempre piena, pizzeria napoletana situata nei pressi del lungomare di Las Canteras si va decisamente sul sicuro. Ha perfino prezzi più bassi di tante altre pseudo-pizzerie che affollano la città. Se mi dovesse capitare di scovarne un’altra valida, lo segnalerò in seguito. Per ora questa rimane l’unica opzione valida.

Condividi questo articolo

Fotografo per passione e scrivo per il web per professione. Immagini e parole le uso per comunicare al mondo il mio mondo. Credo in uno stile di vita minimalista ed itinerante, perché la felicità è nella semplificazione e nella scoperta.

Lascia un commento

I campi richiesti sono indicati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

5 + 3 =


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.