Condividi questo articolo

Lifestyle / Viaggi

5 vantaggi di alloggiare in ostello

5 vantaggi di alloggiare in ostello

Gli ostelli o si amano o si odiano. Ci sono persone che inorridiscono al solo sentirne parlare. La colpa è sicuramente dei tanti pregiudizi che circolano intorno a questi posti, pregiudizi probabilmente italiani perché mi sono resa conto che altri popoli sono molto più aperti alla possibilità di alloggiare in ostello. E’ vero che bisogna rinunciare ai comfort di casa nostra, ma se siamo persone che si adattano facilmente ad ogni situazione, possiamo anche ricavarne grossi vantaggi. Questi sono i vantaggi che io apprezzo di più nel soggiornare in ostello.

Sono economici

Non è una novità che gli ostelli siano economici. Questa è la principale ragione per cui si decide di alloggiarvi. Un letto in camerata arriva a costare anche due o tre volte meno di una camera in un albergo economico e le ragioni sono chiare: si dorme insieme a persone sconosciute e si condivide il bagno con loro, quindi deve per forza di cose costare meno.

Ma non per tutti è un problema rinunciare alla privacy e a qualche comodità in viaggio, quindi gli ostelli diventano la sistemazione ideale per chi preferisce la quantità alla qualità. Ebbene sì, quando si tratta di viaggi la quantità, intesa come giorni di viaggio, è più importante della qualità. Se si preferisce la qualità alla quantità non si fa un viaggio, ma una vacanza. Uno dei pochi casi in cui il famoso detto non è valido.

Sono belli

Quasi tutte le volte che sono stata in un albergo è stata un’esperienza traumatica. Questo soprattutto all’estero, dove gli standard alberghieri sembrano essere più bassi. Gli alberghi più economici hanno spesso un aspetto vecchio e sciatto, con arredamenti di dubbio gusto e scarsa manutenzione. Come se non bastasse, gli ambienti sono spesso piccoli e angusti. Più volte mi sono ritrovata in stanze dove ci stava solo il letto, con conseguente sensazione di claustrofobia inclusa.

Gli ostelli al contrario sono belli e quasi sempre spaziosi. Spesso si trovano in incredibili location, come antiche abbazie o palazzi monumentali. Quando sono stata a Matera l’ostello in cui ho alloggiato era ricavato in un’antica casa-grotta. A Cordoba invece era allocato in una tradizionale casa con patio. Anche quando l’edificio non ha nulla di storico o monumentale, gli ostelli sono spesso moderni, cosa che non si può dire di molti alberghi.

Prenotazione flessibile

Non mi piace programmare i pernottamenti con largo anticipo. I piani possono cambiare, i mezzi pubblici possono ritardare, gli imprevisti possono impedirti di spostarti. Nel mondo dei viaggi pare che sia sempre meglio prenotare in anticipo: i voli costano meno se acquistati mesi prima, gli alberghi o le stanze su Airbnb offrono una maggiore scelta se prenotati con largo anticipo. Solo gli ostelli vanno contro a questa norma. Non ho mai avuto difficoltà a incontrare un posto dove dormire, anche prenotando il giorno stesso. Una volta a Siviglia, in piena Semana Santa, ho addirittura prenotato una volta scesa dall’aereo, accaparrandomi a prezzo scontato un posto letto in una città strapiena di turisti.

Fai amicizia e ti diverti

Se viaggi da solo, devi alloggiare in ostello. Gli ostelli non sono freddi ed informali come gli alberghi e fare amicizia col personale e con gli altri viaggiatori è veramente facile. Ti ritrovi quindi ad andare in giro per la città o a pranzo con i tuoi compagni di camerata, che provengono da ogni parte del mondo. Vieni a contatto con altre culture in maniera naturale. A volte gli ostelli organizzano anche cene o altri eventi e perfino escursioni a prezzo super conveniente. Sono ambienti allegri, dove non ci si annoia mai, si praticano le lingue e, di sicuro, non ci si sente mai soli.

Sono centrali

Quando si prenota un alloggio, la posizione risulta sempre essere molto importante. Gli ostelli si trovano solitamente in posizione centralissima, e oltre al risparmio sull’alloggio avrai anche quello dei mezzi pubblici che non devi prendere perché probabilmente potrai muoverti a piedi. Non si può dire lo stesso degli alberghi: quelli più economici a volte non sono centralissimi. Per non parlare di Airbnb, che ti permette di alloggiare in case private, che, come è facile immaginare, spesso si trovano in periferia.

Condividi questo articolo

Fotografo per passione e scrivo per il web per professione. Immagini e parole le uso per comunicare al mondo il mio mondo. Credo in uno stile di vita minimalista ed itinerante, perché la felicità è nella semplificazione e nella scoperta.

Lascia un commento

I campi richiesti sono indicati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

2 + 2 =


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.